SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

New York: maxi-retata di mafiosi, in manette più di 100 persone

1' di lettura
1293

Oltre centodieci arresti su 127 incriminazioni, sette delle principali "famiglie" mafiose d'oltreoceano coinvolte. Quella appena terminata è stata una delle più grandi operazioni antimafia condotte della storia dell'Fbi, per numero di arresti ed estensione.

A finire nella rete degli investigatori, leader importanti dei clan italiani a New York: membri delle famiglie Gambino, Lucchese, Genovese, Bonanno e Colombo, e anche i De Cavalcante, questi ultimi basati nel New Jersey. Tra le accuse associazione mafiosa, omicidio, traffico di droga, gioco d'azzardo e estorsione.

L'operazione, condotta dal ministro della giustizia federale, Eric Holder, è scattata a mezzogiorno ora locale (l'alba in Italia) di venerdì, e ha visto coinvolti oltre 800 agenti tra federali, statali e locali. Gli agenti hanno fatto irruzione in ville, locali, uffici situati a New York, New Jersey e Rhode Island.

L'operazione è partita dalla testimonianza di un pentito della famiglia Bonanno, Salvatore "Sal" Vitale colpevole di vari omicidi contro i clan avversari negli anni in cui le strade americane erano al centro delle guerre di famiglia.



Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2011 alle 15:52 sul giornale del 22 gennaio 2011 - 1293 letture