SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Latina: in coma a 10 mesi, carabinieri interrogano i genitori

1' di lettura
1304

Appena 10 mesi e già a lottare tra la vita e la morte. E' la triste avventura di una bambina di 10 mesi che è stata trasportata nel fine settimana prima all'ospedale San Felice Circeo di Terracina - zona di residenza - e poi, viste le condizioni, al Policlinico Gemelli di Roma.

Al momento sono in corso terapie e la situazione è costantemente monitorata dai sanitari che però non si sbilanciano e non sciolgono la prognosi. La piccola sarebbe arrivata nella struttura sanitaria con lesioni gravi su tutto il corpo.

E' stata la mamma della bambina a chiamare il 118; appena arrivati i soccorritori si sono resi conto della gravità delle condizioni, traumi sono stati rilevati anche nel capo. Dopo i primi esami all'ospedale di Terracina i sanitari hanno disposto il trasferimento al Gemelli di Roma segnalando l'accaduto ai carabinieri.

I militari hanno convocato e interrogato la mamma della bambina, una bracciante agricola di 40 anni, il padre, manovale di 45 anni, e il compagno della donna: la coppia stà vivendo infatti le fasi della separazione e la bambina è affidata alla madre. Proprio la mamma avrebbe rivelato che il giorno precedente alla chiamata al 118 la piccola era stata con il padre.



Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2011 alle 22:25 sul giornale del 24 gennaio 2011 - 1304 letture