SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

La Camera conferma la fiducia al Ministro Bondi

1' di lettura
2363

sandro bondi

Dopo il crollo di alcuni edifici lo scorso novembre nel parco archeologico più importante del mondo, Pompei, le opposizioni avevano chiesto le dimissioni del Ministro dei beni Culturali Sandro Bondi ed avevano presentato una mozione di sfiducia. La Camera dei Deputati l'ha respinta con 314 voti contrari e 292 voti favorevoli.

E' la terza volta da settembre ad oggi che il governo Berlusconi supera un voto di fiducia nonostante i soli tre parlamentari in più su cui può contare.

Il ministro ha rigettato ogni accusa, dichiarando che le risorse per Pompei sono state messe a disposizione dal Ministero, ma non sono stati utilizzati dagli amministratori del sito archeologico di Pompei.

Durissime le parole dell'opposizione durante il dibattito in Parlamento: ''C'è l'impressione che la maggioranza consideri la cultura come un bene superfluo a cui si può rinunciare tranquillamente senza problemi." ha dichiarato Rocco Buttiglione dell'UDC.

La maggioranza ha conservato i 314 voti che aveva ottenuto per il voto di fiducia del 14 dicembre. L'opposizione invece a perso voti anche per l'assenza di alcuni deputati del PD.



sandro bondi

Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2011 alle 01:06 sul giornale del 27 gennaio 2011 - 2363 letture