SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

L'Egitto protesta morto un manifestante, forse El Baradei potrà fermarla

1' di lettura
985

Mohamed El Baradei

Ancora sangue nelle strade dell'Egitto, dove un manifestante è rimasto vittima negli scontri che sono avvenuti nei pressi del Sinai tra manifestanti e polizia. Pare che lo scontro potrà essere calmato dal ritorno del leader d'opposizione, nonchè diplomatico egiziano Mohamed El Baradei. Queste manifestazioni sono esplose dopo quelle della Tunisia che hanno portato alla deposizione del Presidente Zine el Abidine Ben Ali.

L' Egitto sembra essere stato travolto da un'ondata di protesta che riguarda diverse città. A Suez alcuni manifestanti hanno dato fuoco a diversi edifici pubblici della città, tra i quali parte di un ospedale, una caserma dei pompieri, l'ufficio dell'amministrazione locale.

Il fuoco è stato appiccato anche verso i quattro mezzi blindati della polizia. Tra gli scontri non si contano i feriti, ma da un primo bilancio sembrerebbero 35, mentre è morto un altro manifestante e un poliziotto nella notte scorsa. In totale sono stati arrestati circa 30 persone.

La situazione d'emergenza ha richiesto una riunione immediata del governo egiziano e del partito di maggioranza, dopo che disordini al Cairo continuano da 2 notti, così come in tante altre città egiziane. L'emergenza riguarderà soprattutto la manifestazione che avrà luogo nella giornata di venerdì.

Sembra che solo il ritorno del leader di opposizione, Mohamed El Baradei, potrebbe riportare un pò di calma partecipando forse alla manifestazione prevista per domani.



Mohamed El Baradei

Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2011 alle 23:27 sul giornale del 28 gennaio 2011 - 985 letture