SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Napoli: PD e centrosinistra nel caos dopo le primarie

1' di lettura
1081

Partito Democratico

Domenica 23 gennaio i simpatizzanti del centrosinistra napoletano hanno votato per scegliere il candidato a sindaco per le prossime elezioni comunali. Dalle urne è uscito il nome di Andrea Cozzolino, appoggiato anche dal sindaco attuale Antonio Bassolino. Ma il risultato è stato contestato a causa di brogli in alcuni seggi. Giovedì il commissariamento del partito cittadino da parte di Bersani.

I brogli avvenuti in alcuni seggi avrebbero danneggiato l'altro candidato del PD, Umberto Ranieri, appoggiato dall'ala veltroniana del partito.

Dopo le accuse di brogli è successo di tutto: il risultato è stato annullato, lo scrittore Roberto Saviano, per uscire dall'empasse del momento ha proposto la candidatura del Giudice Raffaele Cantone. I Verdi hanno proposto quella dello stesso Roberto Saviano.
Bersani ha rimandato l'assamblea nazionale del PD che doveva tenersi proprio a Napoli. Inoltre ha commissariato il PD cittadino affidando al responsabile giustizia nazionale del PD Andrea Orlando.
Andrea Cozzolino ha ribadito di aver vinto le primarie e ha convocato una manifestazione dei propri sostenitori e trova un alleato in Sinistra Ecologia e Libertà che invita a rispettare il risultato delle primarie.

Ora il centrosinistra è incerto se ripetere il voto o trovare una soluzione, ed un candidato, per via diplomatica. E' forte anche il rischio di spaccature all'interno della coalizione o dello stesso PD con la nasciata di liste civiche du supporto ai candidati scartati dal partito.



Partito Democratico

Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2011 alle 23:42 sul giornale del 28 gennaio 2011 - 1081 letture