SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Egitto: almeno 4 morti e 400 arresti nelle proteste di questi giorni

1' di lettura
862

Caos al Cairo e in tutto l'Egitto. Nella capitale ci sono sconti in piazza, con alcuni morti. L'esercito è sceso in strada, secondo la Cnnsarebbero almeno quattrocento gli arresti, mentre sale a 4 il numero dei morti accertati. 

Il presidente egiziano Hosni Mubarak, in qualità di capo delle forze armate, ha annunciato il coprifuoco nelle principali città a partire da venerdì sera, dopo una giornata di proteste senza precedenti in tutto il paese che hanno per obiettivo le sue dimissioni.

Gli oppositori del presidente Hosni Mubarak lo hanno denominato il Venerdì della Rabbia e i fatti hanno confermato che non si è trattato soltanto di uno slogan: in tutto l'Egitto, la rabbia popolare è esplosa davvero, ancora più di quanto non fosse avvenuto nei giorni precedenti.

Tensione alta anche a Suez, dove la polizia egiziana ha lasciato il centro della città, ritirando i propri uomini dalle vie dove si trovano i manifestanti. Secondo la tv araba Al Jazeera, al posto della polizia sono intervenuti alcuni reparti dell'esercito per controllare l'area.

E' giallo invece sulla sorte del leader dell'opposizione, Mohammed ElBaradei. Dopo che in mattinata la polizia gli ha impedito - insieme ad altri capi dei partiti di opposizione di partecipare alla manifestazione di Giza, gli avrebbe addirittura imposto gli arresti domiciliari al premio Nobel.



Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2011 alle 17:12 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 862 letture