SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Università: calano le matricole e aumentano gli iscritti alla privata

1' di lettura
1065

Il Consiglio universitario nazionale (CUN) ha reso noto che nel 2010 si è assistito ad un calo di nuovi iscritti alle università italiane. Le matricole sarebbero diminuite del 5% rispetto al 2009. Mentre gli istituti privati hanno registrato nel 2010 un trend positivo, più 2% di immatricolazioni.

Le regioni più colpite dal calo di immatricolazioni sarebbero al Centro e al Sud. Anche se questo trend negativo è abbastanza diffuso in tutta Italia con l' eccezione del Nord. Rispettivamente le Università del Sud meno 6,9% e il Centro Italia meno 5,4%. Al Nord solo un lieve calo che oscilla dal 0,5% per il Nord ovest al 3,2% per il Nord est.

La conseguenza del calo delle immatricolazioni porterebbe anche un calo di laureati, mentre aumentano gli studenti che ottengono il diploma superiore. Nel 2010 si sono diplomati un 0,9% in più rispetto al 2009.

Inoltre le università pubbliche lasciano spazio a quelle private con un più 2% in più di immatricolazioni. Ci sarebbe anche un abbandono delle facoltà umanistiche a favore di quelle scientifice e tecnologiche.



Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2011 alle 12:37 sul giornale del 08 marzo 2011 - 1065 letture