SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Tibet: il Dalai Lama da le dimissioni ma Pechino non gli crede

1' di lettura
930

Dalai Lama

Il Dalai Lama, in un suo messaggio in occasione della commemorazione del 52esimo anniversario della sollevazione popolare contro l'invasione cinese del Tibet, ha annunciato che intende lasciare l'incarico politico di leader del Parlamento tibetano in esilio ad una persona liberamente eletta.

La decisione formale, che dovrebbe essere ratificata lunedì dal Parlamento che ha sede in India, darà al nuovo primo ministro che verrà eletto questo mese un ruolo più importante nello scenario mondiale. Il premier del governo tibetano, Samdhong Rinpoche, ha tuttavia fatto sapere che non è chiaro se il parlamento accetterà le dimissioni.

Il Dalai Lama, che ha lasciato il Tibet nel 1959, vive attualmente in esilio nella città di Dharamsala, nell'India settentrionale e chiede l'autonomia del Tibet.

Non si è fatta attendere la reazione di Pechino, che segue sempre da vicino tutto ciò che il Dalai Lama fa. E il portavoce del Ministero degli Esteri cinesi ha così dichiarato che si tratta di un trucco per ingannare la comunità internazionale.



Dalai Lama

Questo è un articolo pubblicato il 10-03-2011 alle 12:33 sul giornale del 11 marzo 2011 - 930 letture