SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Un milione in piazza per salvare la Costituzione

1' di lettura
947

costituzione

In un milione secondo gli organizzatori si sono dati appuntamento sabato in contemporanea in un centinaio di piazze italiane e in diverse capitali europee per dire “è viva la Costituzione”. Ma anche per puntare l'indice contro la “controriforma della giustizia” e denunciare i tagli del governo alla cultura e alla scuola.

A organizzare le manifestazioni sono stati l'associazione Articolo 21, il Popolo Viola ed altre associazioni. Alle iniziative hanno partecipato anche insegnanti e studenti per difendere la scuola pubblica.

Non ci sono bandiere e simboli di partito come richiesto dagli organizzatori. Fa eccezione il gazebo del movimento 5 Stelle. Sventolano invece i tricolori di ogni forma e dimensione, le copie della Costituzione e le fotocopie ingrandite di alcuni articoli appesi al collo.

Il corteo più imponente ha sfilato a Roma, dove dal palco di una piazza del Popolo gremita si sono alternati costituzionalisti, magistrati, insegnanti, artisti e giornalisti per leggere e commentare gli articoli della Costituzione italiana.

Alle manifestazioni hanno partecipato anche numerosi esponenti politici, da Pierluigi Bersani, segretario del Pd ad Antonio Di Pietro, leader dell'Idv, da Fabio Granata del Fli a Nichi Vendola, leader del SeL. Partecipazione compatta del mondo della cultura e dello spettacolo, con Dario Fo a Milano e Roberto Vecchioni a Roma che hanno infiammato le piazze.



costituzione

Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2011 alle 11:27 sul giornale del 14 marzo 2011 - 947 letture