SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Tokio: radiazioni in aumento, ora 10 volte più che nella norma

2' di lettura
2076

Tokio e il Giappone

Dopo quattro reattori danneggiati dalle esplosioni, cresce l'allerta nucleare. L'aumento dei livelli di radiazioni sembrerebbero in costante aumento e avrebbero raggiunto la città di Tokio, dove le radiazioni, pare, siano aumentate 10 volte più del valore normale. Mentre le autorità locali negano il rischio per la salute, le ambasciate straniere inviatano a lasciare il Giappone. Il rischio è di una nuova Cernobyl, il più grave disastro nucleare della storia.

Ora le radiazioni avrebbero raggiunto Tokio, compreso nella prefettura di Chibai, che dista solo 150 km circa dalle esplosioni delle centrali nucleari di Fukushima. Se solo a Tokio raggiunge un livello di radiazioni di 10 maggiore alla normalità significa ,quasi sicuramente, che i giapponesi si trovano di fronte ad una situazione altamente preoccupante.

Nonostante il livello delle radiazioni nella prefettura di Chibai e Tokio siano al momento 10 volte più del normale, le autorità locali hanno dichiarato che non ci sarebbero rischi per la salute.

Un duro colpo per il Giappone, dopo il disastro del terremoto e dello Tsunami, che subisce a distanza di giorni tutte le conseguenze aggravate ulteriormente dallo scoppio di alcune centrali nucleari. Il bollettino di morti e di feriti sembrerebbe aver raggiunto per entrambi circa 10mila persone. Mentre poco prima si parlava di circa 6mila morti ed altrettanti feriti.

Ora la popolazione sarebbe a rischio di contaminazione e il livello di rischio sarebbe aumentato tra il livello 5 e 6. Alto se si considera che Cernobyl, il più grave incidente nucleare della storia avvenuto nel 1986 in Ucraina venne considerato a livello 7 o meglio l'unico a livello massimo della scala INES dell'IAEA. Tutte le ambasciate straniere consigliano di abbandonare il Giappone.



Tokio e il Giappone

Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2011 alle 14:37 sul giornale del 16 marzo 2011 - 2076 letture