SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Libia: Gheddafi attacca Bengasi, all'ultimo minuto l'ONU autorizza la no fly zone

1' di lettura
2088

libia

Intorno alle 23 di giovedì le truppe leali al Rais di Tripoli hanno lanciato i primi attacchi contro Bengasi, la città al centro dell'inserruzione. Solo poco dopo il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha dato il via libera alla No Fly Zone per proteggere i civili.

Negli ultimi giorni le forze di Gheddafi hanno riconquistato quasi tutte le città in mano agli insorti, soprattutto grazie al supporto dell'aviazione contro cui le truppe degli insorti, male armate, non hanno adeguati mezzi di difesa.
Gli insorti hanno quindi concentrato tutte le forze rimanenti nella città di Bengasi, la loro capitale.

Solo al'ultmimo minuto la burocrazia delle Nazioni Unite è riuscita ad autorizzare un intervento per impedire ai jet libici di bombardare gli insorti.

La No Fly Zone sarà messa in atto, a quanto pare, da Francia, Inghilterra e Emirati Arabi uniti. L'Italia mette a disposizione le proprie basi militari.

Solo nella giornata di venerdì, e probabilmente nei giorni segunti, sapremo se la decisione dell'Onu non sia arrivata troppo tardi.



libia

Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2011 alle 23:36 sul giornale del 18 marzo 2011 - 2088 letture