SEI IN > VIVERE ITALIA >

Allarme per i pinguini in Antartide, popolazioni dimezzate

1' di lettura
1988

antartide

In Antartide allarme per i pinguini. Popolazione dimezzata in 30 anni. La causa? I cambiamenti climatici. Questo è il risultato di un nuovo studio, svolto dai ricercatori della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa), che ha evidenziato come nella penisola occidentale antartica e nel mare della Scozia la presenza di questi uccelli sia diminuita di circa il 50% negli ultimi decenni.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Proceedings della National Academy of Sciences ed ha mostrato come nel corso degli ultimi 30 anni in Antartide ci sia stata una flessione delle popolazione di pinguini di Adelia.

Tale flessione sarebbe strettamente correlata ad una riduzione del numero di prede disponibili nella regione. L'aumento delle temperature, infatti, avrebbe condotto negli ultimi anni ad una diminuzione di oltre l'80% del krill, la principale fonte di cibo di questi animali.



antartide

Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2011 alle 23:53 sul giornale del 15 aprile 2011 - 1988 letture