SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Fukushima: almeno tre mesi per ridurre la radioattività

1' di lettura
2458

centrale nucleare giapponese di Fukushima

Tsunchisa Katsumata, presidente della Tepco, l'azienda che gestisce la centrale nucleare di Fukushima, fa il punto della situazione in conferenza stampa e stima che ci vorranno circa tre mesi per cominciare a ridurre la radioattività e tra i 6 i 9 mesi per raffreddare i reattori. 

Nitrogeno sarà adoperato per neutralizzare l’idrogeno presente ancora nei reattori uno due e tre, in modo da scongiurare nuove esplosioni. Il piano prevede la copertura degli edifici saltati in aria e la stabilizzazione dei reattori, per consentire l’arresto a freddo tra sei o nove mesi.

Inizialmente la priorità sarà quella di prevenire esplosioni di idrogeno nei reattori uno, due e tre con l'immissione di nitrogeno e di bloccare ulteriori dispersioni di acqua radioattiva nell'ambiente .

Il governo giapponese ha nei giorni scorsi innalzato il livello di gravità dell’incidente nucleare di Fukushima da 5 a 7, cioè lo stesso livello di Chernobyl che nel 1986 esplose, disperdendo nell’atmosfera il materiale radioattivo del nocciolo centrale.



centrale nucleare giapponese di Fukushima

Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2011 alle 02:20 sul giornale del 18 aprile 2011 - 2458 letture