SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Ascoli: i genitori del piccolo Jason restano in carcere, ricerche all'estero

1' di lettura
1983

Geografia giudiziaria

Fermati con l'accusa di maltrattamenti aggravati dalla presunta morte, i genitori del piccolo Jason restano in carcere perchè pericolosi. A stabilirlo il Gip di Ascoli Piceno Carlo Calvaresi.

Nel corso dell'udienza, Katia Reginella, madre del piccolo scomparso ormai da un mese da Folignano avrebbe ribadito la propria versione: Jason è morto per una caduta accidentale ed è stato abbandonato a Castel Trosino dove, però, le ricerche dei militari non hanno avuto esito.

Al contrario Denny Pruscino, padre 30enne del piccolo, avrebbe affermato che il bimbo è vivo ed avrebbe anche indicato il luogo dove cercarlo. Disposti quindi ulteriori accertamenti per verificare le affermazioni dell'uomo.

Nel frattempo le ricerche del piccolo Jason, terzo di tre figli della giovane coppia (un bimbo di cinque anni e una bambina di tre, entrambi dati in affidamento perchè sottratti alla coppia dai servizi sociali), sono state allargate all'estero con particolare attenzione alla Svizzera dove i genitori stavano progettando di trasferirsi.



Geografia giudiziaria

Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2011 alle 23:12 sul giornale del 23 luglio 2011 - 1983 letture