SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Attentati all'Ikea: due arresti in Polonia

1' di lettura
1219

ikea

Due uomini sono stati arrestati nel nord della Polonia, in relazione alle indagini sugli attentati con esplosivi contro alcuni magazzini Ikea in cinque diversi paesi europei. I due sono sospettati di aver tentato di estorcere circa sei milioni di euro all'Ikea.

E' la polizia polacca che ha diramato un comunicato stampa, con tanto di video e fotografie allegate, in cui annuncia l'arresto di due uomini, entrambi 39enni. Alla testa di quella che è stata definita una "banda", ci sarebbe Adam K., manager che parla quattro lingue e che ha lavorato già in diverse multinazionali.

Gli attentati avevano avuto luogo da maggio a settembre dell'anno scorso in Olanda, Germania, Belgio, Francia e Repubblica Ceca. Nessuno era rimasto ucciso negli attentati e due persone erano rimaste lievemente ferite in Germania.

I due arrestati sono accusati di aver messo a rischio la vita e la sicurezza di numerose persone e, se riconosciuti colpevoli, rischiano una condanna fino a 10 anni di reclusione. La polizia non ha fatto cenno ad altri complici.



ikea

Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2011 alle 17:51 sul giornale del 10 ottobre 2011 - 1219 letture