SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Spazio: inizia il censimento della materia oscura

1' di lettura
1328

Astronomia

Anche tra le stelle è tempo di censimento. Il telescopio spaziale Hubble ha infatti cominciato la campagna di osservazione CLASH (Cluster Lensing And Supernova survey with Hubble) che studierà 25 ammassi di galassie per costruire le mappe più dettagliate mai realizzate della materia oscura.

L’ammasso indicato dalla sigla MACS J1206.2-0847 (o MACS 1206 per brevità) è uno dei primi bersagli del survey di Hubble che permetterà agli astronomi di costruire le mappe più dettagliate della materia oscura mai realizzate.

Queste stesse mappe possono essere utilizzate per testare precedenti e sorprendenti risultati che portano a ipotizzare che la materia oscura all’intenro degli ammassi sia "impacchettata più strettamente" di quanto previsto dagli attuali modelli.

La materia oscura costituisce una parte considerevole della massa dell’ Universo, eppure può essere esplorata solo misurando la gravità che essa esercita sulla materia visibile e tramite le distorsioni spazio-temporali che essa provoca.

Alle osservazioni di Hubble si aggiungono quelle dell’ European Southern Observatory’s Very Large Telescope. Diversamente da Hubble il VLT realizza delle osservazioni spettroscopiche, in cui gli strumenti ripartiscono la luce delle galassie nei colori che la compongono permettendo così agli scienziati di individuare le numerose differenze, distanze e composizioni chimiche che caratterizzano il gruppo di galassie.



Astronomia

Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2011 alle 16:21 sul giornale del 17 ottobre 2011 - 1328 letture