SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Trapianto di fegato da vivente: mamma salva la figlia di 18 mesi

1' di lettura
1200

medico e medici dell'ospedale

Affetta da cirrosi biliare, una malattia terminale che peggiorando giorno dopo giorno le avrebbero lasciato poco tempo da vivere, una bambina di 18 mesi si è salvata grazie ad un trapiato di fegato da vivente.

Al termine di 10 ore di intervento, effettuato due settimane fa all'ospedale Bambin Gesù di Roma, la bimba è stata salvata dalla donazione di una parte del fegato da parte della mamma 24enne.

I medici, che hanno effettuato il trapianto, assicurano che le due donne stanno bene e che hanno superato senza problemi il decorso post operazione. Ora bisogna attendere che la bimba possa riprendere a condurre una vita normale.

I medici dell'ospedale Bambin Gesù di Roma, infatti, sottolineano il vantaggio del trapianto effettuato sulla piccola. Il fatto che a donare la parte di fegato fosse la mamma, persona vivente quindi, riduce i tempi di attesa dell'intervento. E, come in questo caso, aiuta ad evitare che la malattia possa peggiorare troppo rapidamente rispetto alle liste di attesa per ricevere l'organo.



medico e medici dell'ospedale

Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2011 alle 22:58 sul giornale del 19 ottobre 2011 - 1200 letture