SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Decreto sviluppo: pagella on line e mutui garantiti alle giovani coppie tra le novità

4' di lettura
1384

pagella elettronica

Tante le novità previste dalla bozza del decreto Sviluppo per il 2013: dalla pagella on line, invece che su carta, alla polizza anti-calamità per la casa o il biglietto elettronico per il bus, oltre alle nuove regole per le infrastrutture, pensionamento anticipato per i docenti universitari e assunzioni anche negli atenei in 'rosso'.

La decisione di ricorrere, a partire dal primo gennaio 2013, alle pagelle on line sarebbe finalizzata a migliorare e semplificare il quadro delle comunicazioni scuola-famiglia, senza aggravare il bilancio finanziario pubblico. Tutti gli istituti scolastici, si legge nel testo della bozza del decreto Sviluppo, di ogni ordine e grado adotteranno le procedure telematiche per rilasciare i certificati scolastici elettronici, consentire le iscrizioni ed i pagamenti delle tasse scolastiche su internet e sviluppare in rete la carriera degli studenti. Tuttavia la pagella scolastica dei propri figli potrà essere richiesta, oltre via internet e via mail, anche attraverso copie cartacee senza costi nuovi o maggiori per la finanza pubblica. Ma le novità non riguardano solo le scuole e le pagelle. Il decreto sviluppo, formato da 146 articoli dei quali alcuni sono ancora da definire, prevede elementi innovativi anche per mutui ai giovani, assunzioni e pensionamenti in ambiti universitari, biglietti dei mezzi pubblici, incentivi fiscali per le infrastrutture e informatizzazione di altri servizi.

Ecco in sintesi le novità più significative:
Pagelle: dal 2013 addio alle copie cartacee. I certificati scolastici saranno on line, via internet.
Certificati: certificati all'Inps solo via web anche in caso di malattia dei figli.
Mutui: lo Stato garantisce alle giovani coppie di sposi, prive di contratto di lavoro a tempo indeterminato, di poter accedere al mutuo per la prima casa.
Università: a partire dall'anno accademico 2012-2013 anche le università italiane adotteranno la procedura telematica per tutti i servizi (iscrizioni, comunicazioni, pagamenti, prenotazione). Inoltre i professori ordinari andranno in pensione all'età di 68 anni e non più 70 anni. E, con proroga al 31 dicembre 2012, tutti gli Atenei dovranno procedere con le asunzioni del personale docente nel limite di spesa pari al 50% di quella relativa al personale a tempo indeterminato complessivamente cessato nell'anno 2010 ( ai sensi della legge 133 del 2008).
Casa: il governo prevede una copertura assicurativa per far fronte alla ricostruzione delle zone colpite dalle calamità.
Trasporti: le aziende di trasporti dovranno adottarsi di sistemi di biglietteria elettronica e di pagamento a livello nazionale. Incentivi fiscali per le infrastrutture: i soggetti aggiudicatari di nuove opere infrastrutturali comprese in piani o programmi approvate dalle competenti amministrazioni pubbliche, ai fini dell'imposta sulle società possono dedurre dal reddito di impresa l'equivalente degli aumenti di capitale destinati ad investimenti infrastrutturali.

Opere: le società concessionarie potranno emettere obbligazioni per realizzare infrastrutture e arriva la possibilità di deliberare lo stato d'emergenza per le infrastrutture strategiche.
Borsa carburanti: il decreto prevede una 'borsa dei carburanti' con listini minimo settimanali e il divieto per le compagnie petrolifere di gestire direttamente gli impianti di distribuzione.
Siringhe: aghi e siringe, ma in genere i rifiuti pericolosi, potranno essere trasportati in proprio fino all'inceneritore con un massimo di 30 kg al giorno.
Costruzione: la domanda di permesso di costruire viene accettata automaticamente dopo 90 giorni se non viene espresso il parere contrario con relativa motivazione. Scatta quindi il meccanismo di silenzio-assenso. Non vale nei casi in cui sussistono vincoli ambientali, paesaggistici o culturali.

Imprese: i controlli sulle imprese verranno semplificati e razionalizzati per evitare di 'recare intralcio' alle attività e gli stessi verranno coordinati e programmati da parte delle amministrazioni per evitare sovrapposizioni e controlli doppi.
Alberghi: i titolari di alberghi e strutture ricettive verranno multati (da 300 a 1800 euro) se non effettuano la registrazione dei clienti correttamente. I gestori sono tenuti a comunicare i dati dei clienti alle autorita' locale di pubblica sicurezza entro 24 ore dall'arrivo e conservare i dati per un anno.
Concorsi: dal primo gennaio 2013 i dirigenti e le figure professionali, comuni alle amministrazioni pubbliche, verranno selezionati e reclutati mediante concorsi pubblici unici. Tutto sulla base di trasparenza, imparzialità e buon andamento.
Permesso di soggiorno: i lavoratori stranieri potranno "legittimamente soggiornare" in Italia in attesa del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno.



pagella elettronica

Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2011 alle 00:04 sul giornale del 20 ottobre 2011 - 1384 letture