SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Ignazio Visco, nuovo governatore di Bankitalia. Parere contrario solo di Bossi

2' di lettura
1132

ignazio visco

Il nuovo Governatore di Bankitalia, indicato da Silvio Berlusconi nell'incontro a palazzo Chigi tra il premier, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti e il leader della Lega Umberto Bossi, è Ignazio Visco, vicedirettore generale di Palazzo Koch dal 9 gennaio 2007 e funzionario generale della Banca d'Italia dal 2004 dove ha svolto prima l'incarico di direttore centrale per le Attività Estere poi, dal marzo 2006, di direttore centrale per la Ricerca Economica.

La scelta di Ignazio Visco per succedere a Mario Draghi alla guida della Banca d'Italia, vede soddisfazione da parte di fonti autorevoli del Consiglio Superiore di Bankitalia, del segretario del Pd Pierluigi Bersani, del presidente di Confindustria Emmma Marcegaglia e del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, ma contrarietà da parte del leghista Umberto Bossi. All'incontro hanno preso parte anche il segretario Pdl Angelino Alfano, il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, quello della Pubblica amministrazione Renato Brunetta, quello per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

Ignazio Visco, entrato a Bankitalia dopo la laurea in Economia e Commercio, risponde ai requisiti di 'autorevolezza e autonomia' necessari a guidare la Banca d'Italia secondo Pier Luigi Bersani (Pd). E' quindi una scelta valida, come sottolineano le fonti del Consiglio Superiore della Banca d'Italia pur precisando che il Consiglio non può esprimersi ufficialmente prima di aver visto la lettera del presidente del Consiglio Berlusconi.

Soddisfatta anche Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, poiché Visco è una persona interna a Bankitalia ed è pertanto in grado di garantire autonomia e indipendenza. Valori fondamentali per la Marcegaglia e Bersani che Visco rappresenta bene. Insoddisfatti invece entrambi per le modalità in cui sono arrivati alla designazione e per l'incapacità di Berlusconi, secondo Bersani, ad esprimere un nome.

Ignazio Visco come nuovo governatore di Bankitalia trova anche parere favorevole dal segretario generale Cisl Raffaele Bonanni che considera la scelta un grande profilo di continuità istituzionale. Inoltre, sottolinea nella sua conclusione, Visco ha indubbie qualità e particolare sensibilità sui temi sociali come ha già dimostrato nei precedenti incarichi e può garantire lo stesso rigore e capacità di analisi e di stimolo di Draghi, suo predecessore.



ignazio visco

Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2011 alle 11:20 sul giornale del 22 ottobre 2011 - 1132 letture