Alzheimer: i topi rispndono con esito positivo ai test

1' di lettura 09/11/2011 -

Grazie a uno studio, del Dipartimento Neuroscienze dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche ‘Mario Negri dì Mìlano, la malattia di Alzheimer può essere finalmente curata.



Il Journal of Biological Chemistry, pubblica quello che è uno dei più grandi traguardi della medicina: una cura definitiva della malattia di Alzheimer. Il gruppo di ricercatori, dell’Istìtuto Marìo Negrì dì Mìlano, attraverso un test eseguito su topi da laboratorio, sono riusciti a bloccare l'enzima JNK, che comporta le neurodegenerazione cellulare.

Il test in laboratorio prevedeva la somministrazione di un peptide (D-JNKI1) inibitore di JNK su un topo affetto d’Alzheimer, il quale è riuscito a prevenire l'azione dell'enzima. Successivamente è stato somministrato su uno stadio avanzato, e il risultato ottenuto è stato: annullamento completo dei deficit cognitivi - ovvero la perdita di memoria - e alterazioni elettrofisiologiche, vale a dire il malfunzionamento dei neuroni nell'ippocampo. Tali test si sono dimostrati efficaci anche nel non creare effetti collaterali.






Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2011 alle 18:31 sul giornale del 10 novembre 2011 - 1084 letture

In questo articolo si parla di attualità, alzheimer, cura, Manuela Pino, definitiva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rtd





logoEV