Mario Monti senatore a vita e favorito per governo tecnico

1' di lettura 09/11/2011 -

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha nominato oggi senatore a vita il professor Mario Monti per i suoi altissimi meriti nel campo scientifico e sociale. Monti sarebbe anche nel borsino dei possibili candidati premier nel caso in cui si creassero le condizioni per un esecutivo di transizione.



Monti, professore di economia politica e presidente della Università Bocconi di Milano è stato membro della Commissione europea dal 1994 al 2004 ed è autorevolmente partecipe di numerose istituzioni europee e internazionali.

Solo pochi giorni fa, in una lettera aperta a Berlusconi pubblicata dal Corriere della Sera, Monti aveva difeso l'euro attaccato più volte dal Cavaliere.

Monti è indicato tra i possibili candidati a ricoprire la carica di nuovo presidente del Consiglio di un governo tecnico che subentri a Berlusconi le cui dimissioni sono previste dopo l'approvazione della legge di Stabilità. Il Parlamento dovrebbe licenziare il provvedimento entro domenica.

Il capo dello Stato ha la facoltà, secondo un’interpretazione della dottrina seguita da molti presidenti della Repubblica, di nominare al massimo 5 senatori a vita. Oltre a Monti i senatori a vita sono Sergio Pininfarina, Emilio Colombo, Rita Levi-Montalcini e Giulio Andreotti, oltre agli ex presidenti Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi.






Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2011 alle 20:09 sul giornale del 10 novembre 2011 - 970 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, giorgio napolitano, repubblica, senatore, Mario Monti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rtB





logoEV