Mercato del lavoro in crisi, Bankitalia: uno su quattro lavora entro un anno

annuncio 1' di lettura 14/11/2011 -

Soltanto un giovane su quattro, nel corso di dodici mesi, riuscirà a trovare un posto di lavoro. Ad annunciarlo è la Banca d'Italia nel rapporto 'L'economia delle regioni italiane'.



Stando al calcolo di Bankitalia, la probabilità di essere assunti entro un anno di tempo è pari al 26,7%. E questo a causa, come ormai noto, della crisi economica del Paese che ha reso ancora più difficili le condizioni del mercato del lavoro. Difficoltà appianate nelle diverse zone territoriali ma il divario tra Nord e Sud resta forte. Nel 2010 ottenere un'occupazione era difatti molto piu' facile nell'Italia settentrionale: nel Nord Ovest la probabilità e' pari al 33% e nel Nord est al 37,2%. Gia' al Centro la percentuale si riduce al 25,9% per arrivare nel Mezzogiorno al 21,3%.

Il rapporto 'L'economia delle regioni italiane', che fotografa nel dettaglio il Paese in base ai dati aggiornati al 2010, evidenzia come nel 2008 fosse più facile trovare un'occupazione: uno su tre era in grado di portare a casa un contratto di lavoro entro un anno con una probabilità di successo pari al 33,5%.

Sempre secondo i dati presentati dalla Banca d'Italia, nella difficoltà generale, chi soffre maggiormente ad inserirsi nel mondo del lavoro sono gli adulti, spesso costretti a cercare un nuovo impiego dopo aver perso il precedente. I disoccupati over 35 sono, infatti, quelli che scontano le probabilità più basse di riuscire ad essere assunti entro dodici mesi. Al contrario, i giovani disoccupati che per lo più inseguono il loro primo impiego hanno una possibilità leggermente superiore alla media in tutte le aree del Paese.






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2011 alle 13:47 sul giornale del 15 novembre 2011 - 1133 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rDB





logoEV