Stop ai processi: penalisti in sciopero per cinque giorni

tribunale 1' di lettura 14/11/2011 -

Per una settimana stop ai processi. I penalisti infatti hanno aderito allo sciopero indetto dall'Unione delle Camere Penali per “denunciare- si legge in una nota - la gravita' dell'attacco in corso alla funzione difensiva e ricordare che il diritto alla difesa, uno dei diritti primari della persona sanciti dalla Costituzione, costituisce un caposaldo dello Stato democratico”, oltre che per sollecitare il nuovo Governo ad "una riforma forense che sia rispettosa del fondamentale principio di indipendenza dell'avvocatura oltre che la ripresa del dibattito sulla riforma costituzionale della giustizia" .



Lo sciopero prevede quindi l'astensione dalle udienze e da ogni attivita' giudiziaria per cinque giorni. Lunedì a Verona è stata oranizzata la prima manifestazione nazionale Ucpi mentre la seconda, prevista per il 17 novembre, avrà luogo a Roma. Le Camere penali territoriali, nel frattempo, terranno pubbliche assemblee aperte ai cittadini.

L'Ucpi- continua nella nota ufficiale- si dice preoccupato perchè "la classe politica non ha mostrato alcuna sollecitudine, non spingendo come avrebbe dovuto sulle riforme che meglio garantirebbero la funzione difensiva”.






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2011 alle 13:31 sul giornale del 15 novembre 2011 - 813 letture

In questo articolo si parla di attualità, tribunale, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rDz





logoEV