New York: terrorismo, arrestato un domenicano. Preparava bombe fai da te

ordigno esplosivo 1' di lettura 21/11/2011 -

Jose' Pimentel, arrestato per complotto terroristico e detenzione di esplosivi, costruiva i suoi ordigni seguendo le istruzioni scritte sui siti jihadisti.



Domenica 20 novembre è stato arrestato a New York Josè Pimentel, un ventisettenne di origine domenicana, che preparava nella sua abitazione ordigni esplosivi. Gli inquirenti, che da tempo sospettavano del giovane domenicano, hanno dichiarato che Pimental progettava di uccidere soldati americani di ritorno dall'Iraq o dall'Afghanistan e di far esplodere vari enti pubblici della “Grande Mela”.

Sono stati fli stessi inquirenti, a chiamare la polizia quando Josè Pimental concluse di montare gli ultimi pezzi della sua distruttiva creazione casalinga. In poco tempo la notizia era già trasmessa da Cnn e New York Times. Secondo quanto ha riportato – in diretta TV - il sindaco statunitense Micheal Bloomberg, Josè Pimentel stava agendo da solo. Infatti il presunto terrorista, creava i propri ordigni esplosivi seguendo le indicazioni riportate sul sito online “Inspire”, noto blog vicino ad Al Qaida.

Sembrerebbe che i pezzi utilizzati al fine di costruire le bombe, siano stati comprati in diversi negozi di ferramenta, appartenenti a una nota catena statunitense - la “Home Depot”. Non è la prima volta che gli Stati Uniti fanno i conti con chi vuole distruggere il loro paese. Il caso Pimental è il terzo dopo il 2009, quando Najibullah Zazi progettò un attacco suicida nella metro di New York, e dopo il 2010 quando Faisal Shahzad si costituì a seguito di aver lasciato il proprio camioncino nel centro di una affollatissima Time Square.






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2011 alle 18:29 sul giornale del 22 novembre 2011 - 904 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, ordigno esplosivo, Manuela Pino, bomba fai da te

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rW6





logoEV