Fiat disdice gli accordi sindacali

sergio marchionne 1' di lettura 22/11/2011 -

Fiat Group Automobiles ha disdetto, dal primo gennaio 2012, tutti gli accordi sindacali vigenti e ogni altro impegno derivante da prassi collettive in atto in tutti gli stabilimenti automobilistici italiani. Lo comunicano fonti sindacali.



La Fiom sarebbe pronta anche allo sciopero generale della categoria contro la decisione della Fiat di disdire gli accordi sindacali. L'iniziativa sarà valutata al comitato centrale convocato per martedì prossimo.

L'azienda ha scritto una lettera ai sindacati nella quale si dice comunque disponibile a promuovere incontri per finalizzare e valutare le conseguenze del recesso e alla eventuale predisposizione di nuove intese collettive.

Sergio Marchionne ha affermato che per Fiat non sono in programma operazioni straordinarie finalizzate a un aumento di capitale per il prossimo anno. La fusione con Chrysler non sarebbe in agenda per il 2012.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2011 alle 16:29 sul giornale del 23 novembre 2011 - 978 letture

In questo articolo si parla di francesca morici, fiat, fiom, Sergio Marchionne

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/rZx





logoEV