Russia: consensi in forte calo per Putin

1' di lettura 25/11/2011 -

Netto calo per il partito di Vladimir Putin in vista delle elezioni legislative che si svolgeranno domenica 4 dicembre. Secondo un sondaggio realizzato dal Levada Center, infatti Russia Unita vedrà ridotta la sua maggioranza alla Duma a 252-253 seggi, contro i 315 su 450 che controlla attualmente.



Dati negativi che si aggiungono ai fischi ricevuti dal presidente Putin durante lo svolgersi di un evento sportivo di cui era ospite. Cosa mai accaduta prima. Per quanto la stampa abbia messo a tacere lo spiacevole inconveniente, si tratta di un duro colpo per un leader che ha sempre lavorato sodo ala costruzione del culto della personalità.

Un altro spiacevole incidente è successo giovedì scorso: quando il capo del governo è entrato nella alla Duma per il suo ultimo intervento davanti al ramo basso del parlamento prima del suo scioglimento, i deputati del partito comunista e di Russia Giusta (centro-sinistra) non si sono alzati dal loro scranno, come racconta oggi la stampa russa.

Sono state fissate anche le elezioni presidenziali per il 4 marzo 2012. Hanno già annunciato di voler correre per il Cremlino il premier Vladimir Putin, il leader comunista Ghennadi Ziuganov, quello ultranazionalista Vladimir Zhirinovski e lo scrittore di opposizione Eduard Limonov. Il mandato presidenziale dura 6 anni.






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2011 alle 17:04 sul giornale del 26 novembre 2011 - 2833 letture

In questo articolo si parla di attualità, elezioni, politica, giulia angeletti, Russia, putin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/saw





logoEV