SEI IN > VIVERE ITALIA > POLITICA
articolo

Legge elettorale, la Corte Costituzionale boccia i referendum

1' di lettura
1543

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibili entrambi i quesiti per l'abrogazione del cosidetto "Porcellum", la legge elettorale vigente firmata dal leghista Calderoli.

Il primo dei due quesiti presentati dal comitato promotore del referendum sulla legge elettorale proponeva l'abrogazione totale della legge, il secondo la cancellazione delle singole parti. L'obiettivo del comitato era il ritorno alla legge elettorale precedente, il 'Mattarellum', che nel '93 introdusse un sistema misto al posto del vecchio proporzionale.

Secondo i promotori l'abrogazione della norma attuale avrebbe avuto come effetto il ripristino automatico di quella precedente, principio però non particolarmente condiviso dai costituzionalisti.

La questione sarà discussa e valutata martedì 17 gennaio in Commissione Affari Costituzionali del Senato, per "permettere al Parlamento di decidere in tempi brevi su come procedere in una materia così importante", come affermato dal presidente della Commissione Carlo Vizzini.



Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2012 alle 18:07 sul giornale del 13 gennaio 2012 - 1543 letture