SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Isola del Giglio: naufragio Concordia, il bilancio si aggrava

1' di lettura
1802

Naufragio della Costa Concordia

Sono riprese le ricerche dei dispersi a bordo della nave Concordia, naufragata venerdì davanti all'isola del Giglio. I morti accertati sono undici e i dispersi ventitrè.

Per tentare di accelerare la ricerca dei dispersi, gli uomini della Marina Militare hanno utilizzato delle microcariche esplosive per aprire dei varchi sulla chiglia della nave e riuscire in questo modo ad accedere in maniera più rapida alle parti sommerse.

I sommozzatori della Guardia Costiera hanno individuato cinque cadaveri: si tratta di quattro uomini e una donna tra i 50 e i 60 anni. Si trovano nei pressi di un punto di raccolta a poppa della nave completamente sommerso. I cinque indossano tutti i giubbotti salvagente.

Risulta difficile l'identificazione del cadavere della sesta vittima ritrovato dai vigili del fuoco all'interno della Costa Concordia. Si tratta di un uomo, un passeggero, rimasto intrappolato nel ponte 2. Si tenta di risalire all'identità attraverso qualche indicazione presente sul giubbotto salvagente che si possa confrontare con i dati in possesso della Costa Crociere.



Naufragio della Costa Concordia

Questo è un articolo pubblicato il 17-01-2012 alle 18:44 sul giornale del 18 gennaio 2012 - 1802 letture