SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Etiopia: 5 turisti uccisi, la Farnesina assicura nessun italiano

1' di lettura
1467

Cinque turisti europei uccisi e due sequestrati sono il bilancio di un attacco terrorista avvenuto ieri nei pressi del vulcano Erta Ale in Etiopia. La Farnesina esclude che tra le vittime e i feriti ci siano italiani, mentre in un primo tempo si era parlato di un ferito italiano.

Le vittime, ha precisato un portavoce del governo etiope, sono due tedeschi, due ungheresi e un austriaco, mentre ci sarebbero anche quattro rapiti: due tedeschi e due etiopi.

Un portavoce del governo etiope, Bereket Simon, ha spiegato che l’attacco è avvenuto martedì alle cinque di mattina a circa venti chilometri dal confine con l’Eritrea. Ha inoltre accusato l’Eritrea di aver addestrato e armato gli aggressori, che non sono stati ancora identificati.

La regione degli Afar è una delle zone più calde della Terra, con numerosi vulcani e con una notevole attività sismica. Molti banditi e ribelli eritrei ed etiopi si nascondono in questa zona, che ogni anno è destinazione di scienziati e ricercatori, oltre che di turisti.



Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2012 alle 15:11 sul giornale del 19 gennaio 2012 - 1467 letture