SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Lo Stracomunitario: A.L.M.A , 'Alzo La Mano Adesso', ecco i migranti digitali

2' di lettura
4285

A.L.M.A è acronimo che sta per Alzo La Mano Adesso. Per la prima volta in Italia un nutrito gruppo di migranti composto da giornalisti, scrittori, blogger sceglie di intervenire direttamente, senza intermediazioni, nel dibattito nazionale. E lo fa per mezzo di un blog: A.L.M.A Blog.

Questa volta è coinvolto in prima persona anche l'autore di questa rubrica, ovvero Lo stracomunitario, vale a dire il sottoscritto.Il collettivo in questione infatti mi ha concesso l'onore onere di scrivere il primo post di presentazione. Eccolo qui, e in bocca al lupo al collettivo Alma.

Si chiama collettivo A.L.M.A., ed è un blog collettivo fatto di scrittori migranti. Dico scrittori migranti perché è una definizione fumosa quanto basta per mettere sotto un unico cappello l’etereogeneità delle varie individualità che vanno a condividere questa nuova avventura. Alcuni sono senz’altro degli scrittori, penso a Igiaba Scego, Laila Wadia, karim Metref,Gabriella Kuruvilla, Milton Fernandez,Tahar lamri… , perché hanno alle spalle pubblicazioni che hanno riscosso un buon successo. Gli altri scrivono anche loro, e sicuramente prima o poi partoriranno anch’essi il loro capolavoro. Ma per ora credo non s’offenderanno se ci limitiamo a chiamarli intellettuali.
A me piace chiamarci tutti, scrittori e non, migranti digitali.

Migranti lo siamo. Digitali in quanto ci affidiamo al web per diffondere la nostra voce. Migranti digitali perché mi sono accorto che siamo tutto tranne che dei nerds. Persino il nostro web master, santo Karim, per quanto ormai da tempo abbia adottato come seconda lingua l’HTML, ha scoperto questo mondo solo dopo aver compiuto i 30 anni.

Per ora l’entusiasmo è alle stelle. Igiaba, per dire, per la contentezza non sta nella pelle. E ci tiene molto a farcelo sapere: praticamente ogni due secondi ci manda un messaggio dove sostanzialmente non fa altro che ribadire questo concetto: “ questo collettivo mi piace proprio tanto, non sto più nella pelle per la contentezza”.
Alcuni del gruppo hanno accettato di buon grado di dirci succintamente come si sono imbattuti in questo collettivo. Le ragioni per cui vi aderiscono si trovano qui: http://collettivoalma.wordpress.com/2012/01/21/blog-a-l-m-a/.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2012 alle 23:12 sul giornale del 23 gennaio 2012 - 4285 letture