La Grecia nel caos torna al voto

grecia 1' di lettura 16/05/2012 - Quando le agenzie di stampa battono la notizia che ad Atene è fallito l'ultimo tentativo di formare un governo, si capisce subito che la Grecia fa un salto nel buio. Le forze politiche non sono riuscite a fare un passo indietro rispetto alle loro posizioni e a mandare avanti un paese.

Fallimento che porta diritti alla convocazione di nuove elezioni tra il 10 e il 17 giugno. E che oggi ha causato subito il crollo della Borsa di Atene, precipitata a un -4% dopo l'annuncio della fallita riunione, e perdite secche di oltre l'8% per le banche.

Sul piano interno l'incapacità delle forze politiche greche di dare vita ad un nuovo governo ha spinto i cittadini a correre in banca per ritirare i propri risparmi: nella sola giornata di martedì sono stati ritirati 700 milioni di euro. Se si continua con questo ritmo il rischio di fallimento delle banche è reale.

Pesante caduta anche dell'euro nei confronti del dollaro. Poi c'è stato un progressivo recupero dei mercati europei, come pure dello spread Btp-Bund. Mercoledì intanto verrà nominato un governo ad interim che guiderà il Paese al nuovo appuntamento elettorale.






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2012 alle 03:28 sul giornale del 16 maggio 2012 - 2049 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, grecia, crisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/y7c





logoEV