Fondi Lega: Bossi indagato per truffa ai danni dello stato

umberto bossi 1' di lettura 16/05/2012 - Avvisi di garanzia per Umberto Bossi e i suoi figli, firmati dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dai pm Roberto Pellicano e Paolo Filippini.

Il leader leghista è indagato dalla procura di Milano per truffa ai danni dello Stato in concorso con l'ex tesoriere Francesco Belsito, nell'ambito dell'inchiesta sui fondi della Lega.

A Bossi non vengono contestate spese personali ma deve rispondere come legale rappresentante del partito in quanto firma i rendiconti che portano all'erogazione dei rimborsi elettorali.

I figli del senatur Renzo e Riccardo sono invece indagati per appropriazione indebita in relazione alle loro spese personali pagate, secondo i pm, con i fondi del partito.

Nell'ambito della stessa inchiesta è indagato, per peculato, anche il senatore leghista Piergiorgio Stiffoni.






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2012 alle 15:51 sul giornale del 17 maggio 2012 - 2002 letture

In questo articolo si parla di attualità, truffa, umberto bossi, lega nord, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/y8X





logoEV