Modena e Ferrara sconvolte da una scossa di terremoto

1' di lettura 20/05/2012 - Una forte scossa di terremoto è stata registrata attorno alle 4 di domenica mattina con epicentro tra Modena e Ferrara. Le vibrazioni sono state avvertite distintamente in gran parte della pianura Padana e del centro Italia.

Il terremoto è stato di magnituo 6, l'epicentro tra Modena e Ferrara. Sembrerebbe che il paese più colpito sia San Felice sul Panaro, in provincia di Modena dove è crollata la chiesa. Ma i crolli si sono verificati in tutta la zona, in partcilar modo i palazzi storici sono stati lesionati.

Ci sono state anche delle vittime, tre operai rimasti schiacciati nel crollo dei capannoni di Ponte Rodoni di Bondeno e di Sant'Agostino (Ferrara) e il malore che ha provocato la morte di una donna tedesca di 37 anni a Sant'Alberto di San Pietro in Casale (Bologna). Una quinta persona, un operaio anche in questo caso, risulta invece dispersa nel crollo del tetto della fonderia Tecopress di Dosso, frazione di Sant'Agostino.








Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2012 alle 23:50 sul giornale del 21 maggio 2012 - 2266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, riccardo silvi, modena, Ferrara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zjd





logoEV