Messico: Peña Nieto é il nuovo presidente, ma su di lui pesanti accuse di compravoto

2' di lettura 03/07/2012 - La dittatura perfetta, come alcuni l'hanno chiamata, ritorna al potere in Messico dopo 12 anni di governo neoliberale. Peña Nieto é il nuovo presidente del Messico, anche se su di lui incombono pesanti accuse di compravoto e di corruzione.

Peña Nieto ha ottenuto tra il 37,93% e il 39,08% dei suffragi, come ha ufficializzato l'Istituto federale elettorale. Il candidato della sinistra, Andres Manuel Lopez Obrador, che ha ottenuto un risultato migliore rispetto a quanto previsto dai sondaggi, ha raccolto tra il 30,9% il 31,68%, e Josefina Vazquez Mota, candidata governativa del Pan ha raccolto solo il 25,1% o 26,03% dei voti.

Esce sconfitto il Pan, partito di centrodestra di Felipe Calderon, il presidente uscente che negli ultimi 4 anni ha inanellato record negativi: lo strapotere dei narcos che hanno ucciso 60mila persone, riforme annunciate e mai realizzate, un'economia in crescita frenata incapace di reagire alla concorrenza cinese.

E il 46enne ex governatore dello stato del Messico ha riconosciuto che la sua elezione costituisce "una nuova opportunità per il mio partito e noi sapremo onorarla in accordo con le esigenze del 21esimo secolo".

Lopez Obrador non ha ancora riconosciuto la sconfitta e ha dichiarato «di attendere i dati definitivi». Qualcuno teme si ripeta il copione di sei anni fa quando Obrador denunciò brogli (che effettivamente furono registrati) e spinse i sostenitori in piazza per avviare un lungo braccio di ferro contro il Pan e il Pri.

La sinistra di Lopez Obrador ha avuto come consolazione la vittoria nel Df, ovvero il distretto federale di Città del Messico. Il candidato di sinistra Miguel Angel Mancera ha ottenuto più del 60% dei voti.

Intanto ieri diverse centinaia di aderenti al movimento studentesco '#YoSoy132' sono scesi oggi per le strade centrali di Citta' del Messico nella prima marcia di protesta contro Enrique Pena Nieto.






Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2012 alle 16:47 sul giornale del 04 luglio 2012 - 2163 letture

In questo articolo si parla di attualità, messico, Peña Nieto, Lopez Obrador

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/A9L





logoEV