Donne piú intelligenti che gli uomini: il loro cervello é multitasking

donna 1' di lettura 17/07/2012 - Capacità di lavorare in “multitasking”, grande creatività, capacità di affrontare il dolore, riflessi più veloci e una predisposizione naturale a creare connessioni fra gli eventi. Ormai è comprovato: le donne sono più intelligenti degli uomini.

Questo risultato emerge in base all'analisi dei test sul quoziente intellettivo (QI) molto in voga nei paersi anglosassoni. Per la prima volta le femmine ottengono mediamente risultati migliori dei maschi nei test sul quoziente d'intelligenza.

Un sorpasso maturato con il tempo che si spiega facilmente considerando le molteplici attività che una donna svolge nel corso della giornata, dalla casa, alla famiglia al lavoro. Il cosiddetto multitasking, capacità che consente alle donne di dedicarsi a più cose, organizzandosi al meglio e riuscendo in tutto.

Una cosa è certa: negli ultimi decenni, i punteggi medi hanno continuato progressivamente a salire, sia per gli uomini che per le donne. Proprio una scoperta del professor Flynn, negli anni '80, ha stabilito che, perlomeno nei Paesi occidentali, i risultati dei test crescono mediamente di tre punti ogni decennio, per cui un europeo odierno dovrebbe ottenere un punteggio di trenta punti più alto dei suoi nonni o bisnonni.

"Questa è una conseguenza della modernità - ha spiegato lo psicologo neozelandese James Flynn - la complessità del nostro mondo moderno costringe il nostro cervello ad adattarsi e ad aumentare il nostro Qi". Poi lo psicologo ha aggiunto: "il pieno effetto della modernità sulle donne è solo agli inizi".






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2012 alle 03:34 sul giornale del 17 luglio 2012 - 2596 letture

In questo articolo si parla di attualità, donne, giulia angeletti, uomini, intelligenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BHQ