Spagna: il re si taglia lo stipendio da solo per combattere la crisi

1' di lettura 18/07/2012 - La Casa Reale spagnolo ha annunciato che il re Juan Carlos si e' ridotto lo 'stipendio' del 7,1% rispettando, così, il piano di austerità del Paese.

Dopo la maxi stangata del governo di Mariano Rajoy per ridurre di 65 miliardi del deficit nazionale, il re spagnolo ha deciso di dare il buon esempio e ha tagliato del 7,1% il suo salario lordo, così come quello del principe delle Asturie, Felipe. Nella stessa percentuale saranno tagliate le spese di rappresentanza assegnate al resto della famiglia reale spagnola.

Rajoy e il suo ministro dell'economia e delle finanze Luis De Guindos hanno potuto tirare un sospiro di sollievo: oggi il Tesoro ha venduto 3,56 miliardi di titoli, superando le attese più ottimistiche, a 12 e 18 mesi rispettivamente a 3,918% (contro 5,074% il 19 giugno) e 4,242% (contro 5,107%).

Solo il re e il principe Felipe percepiscono uno stipendio, mentre la regina, la principessa Letizia e le infante Elena e Cristina hanno assegnate spese di rappresentanza, nella proporzione decisa dal monarca per ogni esercizio.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2012 alle 04:29 sul giornale del 18 luglio 2012 - 1870 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia angeletti, spagna, crisi economica, crisi, famiglia reale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BK3





logoEV