Strage a Denver alla prima di Batman

1' di lettura 20/07/2012 - Sono quattordici le vittime e circa 50 i feriti, tra cui alcuni bambini, della sparatoria all'interno del cinema Century 16 nel quartiere Aurora di Denver, Usa verso la mezzanotte (ora locale) tra il 19 e il 20 luglio.

Durante la prima dell'ultimo film su Batman “Dark night Rises” un killer a volto coperto, travestito dal cattivo della pellicola, con casco e grandi occhiali scuri, giubbotto antiproiettile e maschera antigas, ha fatto irruzione nel cinema con due pistole ed un fucile, come riporta il Denver Post.

Prima ha lanciato un lacrimogeno e poi ha aperto il fuoco sugli spettatori. "Abbiamo sentito degli spari e un'esplosione, ma credevamo fosse il film, quando abbiamo visto che molte persone si alzavano e scappavano ci siamo alzati anche noi", così parla un testimone al canale statunitense 9news.

Il 'Denver Post' riporda di un testimone, B. Fernandez, 30, il quale ha detto che mentre guardava il film ha sentito una serie di esplosioni e che la gente attorno ha iniziato a correre fuori dal teatro dove la polizia gridava "gettatevi a terra!", mentre S.J. 19, racconta di aver visto una ragazzina di circa 9 anni colpita allo stomaco.

La polizia ha già fermato un sospetto, un ragazzo di 24 anni, residente poco distante dal cinema, che sostiene di aver agito da solo e di detenere nel suo appartamento materiale esplosivo. La polizia ha quindi fatto evacuare l'intero quartiere Aurora.






Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2012 alle 13:22 sul giornale del 21 luglio 2012 - 3217 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Giacomo Tognon

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BRu





logoEV