Scozia verso la legalizzazione dei matrimoni gay

omosessuali 1' di lettura 26/07/2012 - La Scozia va in direzione dei diritti civili e annuncia che entro il 2015 sarà possibile per gli omosessuali contrarre un vero e proprio matrimonio. Immediata la reazione della Chiesa cattolica, che ha definito la decisione un "esperimento socialmente pericolso su vasta scala.

La vice premier Nicola Sturgeon ha annunciato che l’esecutivo di Edimburgo presenterà in Parlamento, entro la fine dell’anno, una proposta per legalizzare le nozze tra omosessuali.

L'annuncio e' arrivato dopo che da un sondaggio era emerso come il 65% degli 80 mila interpellati dal governmo si erano dichiarato favorevoli.

La strada sembra spianata, con Edimburgo che fa sgambetto a Londra anticipando un provvedimento che lo stesso premier britannico David Cameron ritiene ormai un passo obbligato.

E così dopo la Francia, che comincerà con le cerimonie del 2013, anche il Regno Unito si apre al mondo dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, mentre in Italia la questione è ancora molto lontana e per il momento solo causa di furenti liti all’interno dei partiti.






Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2012 alle 06:39 sul giornale del 26 luglio 2012 - 2781 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, giulia angeletti, gran bretagna, matrimoni gay, unioni di fatt, scozia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/B6l