Giappone: in migliaia in piazza contro il nucleare

arma nucleare simbolo 1' di lettura 30/07/2012 - Il popolo antinucleare giapponese scende in piazza contro la decisione del governo di riattivare due reattori. A inizio luglio infatti il Giappone ha riacceso alcuni reattori dopo che in seguito al disastro di Fukushima lo scorso 11 marzo tutti gli impianti nucleari erano stati spenti.

Pensionati, giovani, studenti e famiglie hanno partecipato alla catena umana di fronte al Parlamento, difeso da una protezione in acciaio e da numerosi agenti. Non sono mancati momenti di tensione quando sulla strada principale vicino all’edificio al grido di ”Non vogliamo l’energia nucleare”, la folla ha sfondato le barriere di protezione causando l’immediato intervento delle forze dell’ordine.

Vari i simboli presenti al corteo, con alcuni manifestanti vestiti in tuta bianca e maschere antigas - simili agli operai incaricati di decontaminare le centrali incidentate - e che portavano con se' bidoni metallici gialli con il triangolo radioattivo impresso sopra.

La protesta e' l'ultima di una lunga serie cominciata lo scorso giugno, quando il primo ministro, Yoshihiko Noda, decreto' il riavvio di due reattori fermi dall'incidente di Fukushima. Lo scorso mese una manifestazione del genere fu inscenata a Tokyo da circa 170.000 persone.






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2012 alle 04:08 sul giornale del 30 luglio 2012 - 1945 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, proteste, nucleare, giappone, arma nucleare simbolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CeN





logoEV