Palermo: 17enne uccisa a coltellate. Fermato l'assassino

carmela petrucci 1' di lettura 19/10/2012 - E' stata uccisa a coltellate mentre rientrava da scuola insieme con la sorella, nell'androne del palazzo dove abitava.

E' morta così Carmela Petrucci, 17 anni. La sorella Lucia, di un anno più grande, è rimasta invece ferita ed è stata ricoverata d'urgenza in ospedale, ma non è in pericolo di vita. Le due ragazze sono state trovate stese a terra in una pozza di sangue nell'androne del palazzo in cui vivevano con la famiglia, in via Uditore, a Palermo. Sono stati due dipendenti del supermercato Conad attiguo al palazzo ad accorrere per primi sul luogo dell'aggressione, attirati da alcune grida. Vista la scena, hanno immediatamente chiamato il 113.

Il presunto assassino è stato fermato poco dopo dalla polizia, mentre stava salendo su un treno a Bagheria, grazie alle indicazioni fornite dalla maggiore delle due sorelle. Si tratta di un giovane, appena maggiorenne, che aveva avuto una relazione con la 18enne Lucia, terminata da poco. Ma il giovane non si era rassegnato ed aveva continuato a molestare la ragazza, tentando di farle cambiare idea. Cosa che si è ripetuta anche oggi, ma la lite è presto degenerata in aggressione, e a farne le spese è stata Carmela, intervenuta per proteggere la sorella dai colpi di coltello dell'ex fidanzato.






Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2012 alle 17:31 sul giornale del 20 ottobre 2012 - 2782 letture

In questo articolo si parla di cronaca, aggressione, palermo, marco vitaloni, carmela petrucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/E0q





logoEV