Giustizia: incostituzionale la mediazione obbligatoria

Tribunale Giustizia 1' di lettura 24/10/2012 - Bocciato dalla Corte Costituzionale uno dei cardini della riforma della giustizia, voluta dal governo per ridurre il carico dei processi, sopratutto civili.

La Consulta ha dichiarato l'illegittimità costituzionale, per eccesso di delega legislativa, del decreto legislativo 4 marzo 2010, n.28, nella parte in cui si stabiliva l'obbligatorietà della mediazione. L'istituto della mediazione obbligatoria puntava a risolvere controversie tramite accordi amichevoli, prima che le liti e le dispute sbarcassero in tribunale.

In questo modo si preveniva l'accumulo di nuovi ritardi nell'amministrazione della cause, e alleggerendo il carico di lavoro dell'intero sistema giudiziario, oberato da un enorme numero di arretrati. Il provvedimento non ha avuto però il successo sperato: il numero di cause risolte dal mediatore è finora abbastanza basso, mentre sono aumentati i costi a carico dell'utente.






Questo è un articolo pubblicato il 24-10-2012 alle 18:20 sul giornale del 25 ottobre 2012 - 2210 letture

In questo articolo si parla di attualità, tribunale, giustizia, avvocato, corte costituzionale, giudice, mediazione, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Fj5





logoEV