Sanità: pm chiede 20 mesi per Vendola. 'Se condannato mi ritiro'

Nichi Vendola 1' di lettura 25/10/2012 - La Procura della Repubblica di bari ha chiesto la condanna a 1 anno e 8 mesi per il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, accusato di concorso in abuso d'ufficio.

Stessa richiesta per la coimputata Lea Cosentino, ex direttore generale dell'Asl del capoluogo pugliese. L'inchiesta riguarda la nomina del primario del reparto di Chirurgia toracica dell'ospedale San Paolo. Secondo l'accusa i due avrebbero riaperto i termini del concorso (vinto poi dal professor Paolo Sardelli) che, per legge, erano scaduti. La sentenza è prevista il 31 ottobre.

"Una sentenza di condanna, sia pure relativamente ad un concorso in abuso d'ufficio, per me sarebbe un punto di non ritorno, segnerebbe un mio congedo dalla vita pubblica", ha commentato Vendola. "Ma una sentenza ispirata a verità e giustizia credo che restituirà a me quello che mi è dovuto, cioé la mia totale innocenza".

Il leader di Sel e candidato alle primarie del centrosinistra aggiunge poi: "E' stata avanzata una richiesta esorbitante rispetto a un teorema accusatorio che e' stato in parte smontato dalla difesa della mia stessa accusatrice, la dottoressa Lea Cosentino".






Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2012 alle 18:40 sul giornale del 26 ottobre 2012 - 1991 letture

In questo articolo si parla di attualità, Nichi Vendola, puglia, abuso d'ufficio, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Fmy





logoEV