Sandy arriva a New York, la City sommersa dall'acqua

1' di lettura 30/10/2012 - L'uragano Sandy viene declassato a tempesta post tropicale e, anticipando i tempi di due ore, arriva a New York con piogge battenti e venti fino a 80 km orari. Il sindaco Blomberg parla della "tempesta del secolo" e, insieme ad Obama, invita la popolazione della costa Est a rimanere al riparo.

L’impatto su New York è arrivato dopo le 8 di sera, quando in Italia è l'una e mezza di notte. Prima Sandy ha già colpito il New Jersey. Molti temono che l’ìnnalzamento delle acque della baia possa allagare la metropolitana.

Intanto, si contano già quattro vittime. La prima è una donna di 42 anni, Claudene Christian. Si tratta di un membro dell'equipaggio del Bounty. Un suo collega, che era a bordo della nave, risulta ancora disperso.

In Maryland un uomo è rimasto vittima di un incidente d'auto causato dal forte vento. La terza vittima ad Atlantic City, dove una persona è morta per un attacco di cuore mentre veniva evacuata. Infine, una donna di 30 anni è morta a New York in seguito alla caduta di un albero sulla sua abitazione.

Il livello dell'acqua in alcune aree è aumentato in poche ore: nei pressi di Battery park, non lontano da dove sorgevano le Torri Gemelle, si è assistito a un aumento di due piedi (60 centimetri) in poche ore.

Allarme anche per il crollo della facciata di un edificio fra la 14ma strada e l'8 Avenue, non lontano da Union Square. Secondo indiscrezioni, alcune persone sarebbero rimaste intrappolate.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2012 alle 02:46 sul giornale del 30 ottobre 2012 - 2595 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia angeletti, new york, Stati Uniti, tempesta, Sandy

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/FvK





logoEV