SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'

Inventato il generatore che va a pipi

1' di lettura
3457

Un progetto di alcune studentesse africane promette di fornire all’Africa energia elettrica a buon mercato tramite il riciclo dell'urina. Estraendo l'idrogeno dal liquido. La comunità scientifica attende le prove dell'invenzione.

Duro-Aina Adebola, Akindele Abiola, Faleke Oluwatoyin e Bello Eniola, tutte e quattro dai 14 ai 15 anni, hanno inventato un generatore che va ad urina in occasione della Maker Faire Africa.

Dietro il generatore che riesce a produrre sei ore di elettricità con un litro di urina non c'è il prestigio di una grande struttura accademica né finanziatori in doppio petto, solo la curiosità e la voglia di fare di 4 ragazze nigeriane.

Come detto, alla base del prodotto c’è l’urina, che viene immessa in una cella elettrolitica che divide l’idrogeno. Questo viene introdotto in un filtro che favorisce la purificazione e in seguito viene portato in una bombola del gas. Quest’ultima porta l’idrogeno in un cilindro in cui si trova borace liquido, usato per togliere l’umidità dall’idrogeno che, alla fine, viene spinto nel generatore.



Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2012 alle 03:11 sul giornale del 13 novembre 2012 - 3457 letture