SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Violenza sessuale sui detenuti, arrestato il cappellano di San Vittore

1' di lettura
2831

don alberto barin

Don Alberto Barin, 51 anni, cappellano del carcere milanese di San Vittore, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale continuata e pluriaggravata e concussione.

Secondo gli inquirenti avrebbe richiesto ed ottenuto favori sessuali da sei detenuti stranieri in cambio di piccoli beni materiali ma di estrema necessità all'interno del carcere, come sigarette, saponette e spazzolini da denti. In alcuni casi aveva anche promesso di dare il suo parere favorevole alla scarcerazione.

I fatti contestati coprono un periodo di sei anni, dal 2008 allo scorso ottobre. Don Alberto Barin operava all'interno di San Vittore dal 1997. Gli abusi sessuali avvenivano sia nell'ufficio del cappellano all'interno del carcere sia nell'abitazione alla quale si accede dall'esterno.

L'inchiesta, coordinata dai pm Daniela Cento e Lucia Minutella e dal procuratore aggiunto Pietro Forno, è partita dalla denuncia di uno dei carcerati. Agli atti ci sono anche alcune registrazioni che documentano le violenze, riprese dalla telecamera nascosta installata dagli investigatori nell'ufficio di don Barin. Ora il cappellano è rinchiuso nel carcere di Bollate in attesa di essere interrogato.



don alberto barin

Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2012 alle 21:47 sul giornale del 21 novembre 2012 - 2831 letture