SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Onu: l'Europa divisa per l'entrata dello Stato Palestinese

1' di lettura
1886

Palestina

La Francia rompe gli indugi e annuncia che giovedì, all’Assemblea generale dell’Onu, voterà sì alla risoluzione che riconosce la Palestina come «Stato osservatore». Contraria invece la Germania della Merkel.

Per quanto riguarda la Gran Bretagna, secondo quanto ha detto il ministro britannico degli Esteri William Hague, si asterrà al voto sullo status, a meno che dai palestinesi non giunga l'assicurazione cherispetteranno le condizioni di Londra.

La Germania invece non sosterrà la richiesta palestinese. Come riferiscono i media israeliani, lo ha annunciato il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert, sottolineando che "sono in corso discussioni sulla questione per raggiungere il maggiore accordo possibile con i nostri partner europei". Comunque, ha ribadito Seibert, "la Germania non voterà a favore di questa risoluzione".

Secondo quanto riportato da fonti diplomatiche, al momento sarebbero circa 15 gli Stati europei pronti invece a dare il via libera. Tra questi la Francia, che, come annunciato dal ministro degli Esteri Laurent Fabius, voterà a favore della richiesta palestinese. Oltre a Parigi, il pollice alzato arriva soprattutto dagli Stati mediterranei (Spagna, Malta, Cipro, Portogallo). A Roma si discute ancora su che posizione prendere.

l governo israeliano "si è rassegnato" e comprende di non poter più ostacolare la
iniziativa dell'Anp all'Onu per l'elevazione dello status della Palestina a 'Paese non membro', scrivono oggi un po' tutti i principali quotidiani di Israele, uniti nel prevedere che la reazione a questo sviluppo sarà comunque contenuta.



Palestina

Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2012 alle 03:00 sul giornale del 29 novembre 2012 - 1886 letture