SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Taranto, tromba d'aria si abbatte sull'Ilva: 38 feriti, disperso in mare un operaio

1' di lettura
2351

ilva

Senza pace l'Ilva di Taranto: una violenta tromba d'aria ha colpito in mattinata gli stabilimenti siderurgici e tutta l'area circostante.

L'ondata di maltempo ha investito verso le 10.30 il molo di Taranto e lo stabilimento Un fulmine ha colpito una delle ciminiere e toccato anche due linee dell'alta tensione, causando il black out totale degli impianti. La tromba d'aria ha causato il crollo di un capannone all'imbarco prodotti, della torre faro e del camino delle batterie uno e tre. Alte fiamme si sono sprigionate da uno degli impianti, ma non sono state causate da un incendio ma dagli sfoghi di sicurezza provocati dalle candele di sicurezza degli impianti.

Sono stati mobilitati tutti i mezzi di soccorso dello stabilimento, vigili del fuoco e ambulanze, e l'intero impianto è stato evacuato. Una gru è finita in mare, ed è stata ritrovata poco dopo dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Bari incagliata a venti metri di profondità. Risulta tuttora disperso l'operaio che la manovrava.

Sono 38 le persone rimaste ferite, la maggioranza in maniera lieve, a causa dell'ondata di maltempo che ha colpito il tarantino. Diversi sono stati trasportati e medicati nell'ospedale di Martina Franca e nel "Santissima Annunziata" di Taranto, una ventina trattati direttamente nell'infermieria dell'Ilva. Tra i feriti figurano anche sei ragazzini della scuola media di Statte, colpita dalla tromba d'aria. Bloccata anche la linea ferroviaria Bari-Taranto.

Annullata la manifestazione dei sindacati prevista a Roma, mentre è stato confermato lo sciopero di 8 ore in tutti gli stabilimenti del gruppo Riva.



ilva

Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2012 alle 18:43 sul giornale del 29 novembre 2012 - 2351 letture