SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Yara Gambirasio, la morte è avvenuta un'ora dopo l'uscita dalla palestra

1' di lettura
3582

yara gambirasio
La vita della piccola Yara Gambirasio si è spenta in meno di un'ora dall'uscita dalla palestra.

Il particolare emerge dai risultati degli esami autoptici di allora e precisa la dinamica del delitto. Secondo i medici dunque la 12enne sarebbe stata rapita all'uscita dalla palestra e portata subito in auto al campo di Chignolo D'Isola dove ha trovato la morte. Il nuovo elemento conferma se non altro che la piccola Yara, scomparsa a Brembate Sopra il 26 novembre 2010 e ritrovata cadavere tre mesi dopo, non ha sofferto per le sevizie subite durante il rapimento.

Il particolare è venuto alla luce grazie all'analisi dei processi digestivi, che hanno un tempo certo. Dato che quella sera la madre di Yara si ricordava esattamente cosa la bambina avesse mangiato e a che ora, è stato possibile stabilire con precisione l'ora del decesso. Considerando poi i tempi di percorrenza, a piedi dalla casa alla palestra, e in auto dalla palestra al campo di Chignolo D'Isola, è stato possibile stabilire che la ginnasta 12enne è morta dopo essere stata lasciata nelle sterpaglie in circa 30-40 minuti.

Questo per la concomitanza delle ferite riportate, per il freddo pungente di quei giorni a cui è rimasta esposta semisvestita, e la costituzione della ragazza. Yara era comunque già incosciente quando venne ferita e abbondonata nel campo.



yara gambirasio

Questo è un articolo pubblicato il 29-11-2012 alle 18:57 sul giornale del 30 novembre 2012 - 3582 letture