SEI IN > VIVERE ITALIA > ECONOMIA
articolo

Economia: spread sotto quota 300 punti. Monti: 'Obiettivo è 287'

1' di lettura
2130

Mario Monti
Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi è sceso per la prima volta da marzo sotto quota 300 punti (anche se la giornata si è chiusa a 304), spingendo al rialzo tutte le borse europee.

Il rendimento dei titoli italiani è salito al 4,3%, tornando ai livelli di dicembre 2010. Una giornata molto positiva quindi per i mercati europei. Un ottimismo che prende avvio dall'inizio dell'operazione del taglio del debito lanciata dal governo greco, e dall'apertura della Merkel a un possibile nuovo taglio del debito di Atene. Segnali positivi vengono anche dalla Cina, in ripresa: torna infatti a salire l'indice manifatturiero, in calo negli ultimi dodici mesi.

Dello spread ha parlato anche il premier Mario Monti: "La giornata di oggi per lo spread è positiva, perché siamo scesi sotto il 300". Ma "desidero confessare che per me c'é un livello spread a 287 punti base che rappresenta un obiettivo e che spero sia toccato". Livello che è l'esatta metà di quella quota 574 che vide l'inizio del nuovo governo Monti.



Mario Monti

Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2012 alle 20:22 sul giornale del 04 dicembre 2012 - 2130 letture