SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Svizzera: folle spara dalla finestra e uccide tre donne

1' di lettura
2410

Un uomo ha aperto il fuoco e ucciso tre persone, ferendone altre due, nella cittadina svizzera di Daillon, nel Canton Vallese, a circa 50 km dal confine italiano.

La strage è avvenuta mercoledì sera, poco dopo le 20. Il killer è un trentenne, già noto alle forze dell'ordine quale assuntore abituale di droghe, ricoverato tempo prima in un ospedale psichiatrico. L'uomo, ubriaco al momento dei fatti, si è affacciato dalla finestra di casa ed ha aperto il fuoco sui passanti con un fucile. Tre donne, rispettivamente di 32, 54 e 79 anni, sono state colpite a morte, mentre altre due persone, un 33enne compagno della donna più giovane uccisa, e un 63enne, sono rimaste ferite.

Il folle ha continuato a sparare per circa mezz'ora, prima che la polizia intervenisse. Gli agenti hanno aperto il fuoco e ferito l'uomo, che non dava segni di voler arrendersi. Ferito in modo grave al torace, il killer è stato arrestato e ricoverato in terapia intensiva in ospedale. Non sono ancora noti i motivi che l'hanno spinti al folle gesto, ma secondo le prime ricostruzioni della polizia l'autore della strage aveva un legame di parentela con alcune delle vittime.



Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2013 alle 19:49 sul giornale del 04 gennaio 2013 - 2410 letture